Il Prestito Personale

Un Prestito Rapido

Da annoverare fra i prestiti che hanno burocraticamente necessità di un tempo più ridotto per essere erogati c'è senza dubbio il prestito personale.

Il prestito personale è una forma di finanziamento piuttosto diffusa, erogato da Istituti Bancari e  Intermediari Finanziari autorizzati ovvero iscritti presso l'Istituto Italiano dei Cambi, UIC.

La dicitura personale va a sottolineare quella che è una delle caratteristiche essenziali di questo tipo di prestito, ovvero il fatto di non essere finalizzato, dunque l'utente che ne fa richiesta non è tenuto ad esplicitare le motivazioni per le quali farà uso del denaro,  l'ente erogatore non richiede giustificativi di spesa ma pone come unico vincolo l'impossibilità di utilizzare la somma stanziata a fini imprenditoriali.

Pensato per andare incontro alle esigenze dei consumatori, il prestito personale non a caso soggiace alla medesima normativa del credito al consumo; ne può dunque fare richiesta chiunque, qualsiasi consumatore, la cifra viene erogata sotto forma di bonifico bancario o assegno circolare e di norma l'importo supportato da questo tipo di prestito è compreso fra 155,00 e i 30.000,00 Euro. 

Il finanziamento ottenuto viene rifuso ratealmente secondo un piano ammortamento concordato fra le parti, più spesso alla Francese, ovvero con rate che corrispondono la quota interessi tutta in fase iniziale a copertura del guadagno dell'ente erogatore. 

A determinare il tasso d'interesse applicato al prestito sono TAN e TAEG o ISC;  il TAN, tasso nominale annuo è l'indice che esprime l'ammontare degli interessi applicati all'importo erogato in un anno, il TAEG o ISC è l'indice sintetico di costo ed è un valore che riassume l'intero costo del finanziamento, ovvero incorpora tutte le spese sostenute e conseguenti al prestito, ad esempio le spese per istruire la pratica, eventuali spese di conto corrente per la rifusione della rata etc.

Essendo i costi accessori ad essere considerati dal TAEG o ISC, questo indicatore può essere usato per confrontare proposte di istituti di credito o finanziarie diverse.

Le garanzie che vengono richieste per concedere il prestito personale non sembrano particolarmente complesse, una persona che abbia entrate costanti e sicure, a seconda della cifra erogata non necessita di ulteriori garanzie; vengono per prassi effettuate le normali verifiche dall'ente erogatore sull'affidabilità creditizia del richiedente  e solo nel caso in cui la persona risulti per esempio già esposta per altre pendenze, può rendersi necessaria la firma di un garante che risponda dell'eventuale inadempienza del soggetto debitore; oppure qualora si rendano necessarie ulteriori garanzie è possibile stipulare una polizza vita o una polizza impiego che tutelino al meglio gli interessi dell'ente finanziatore, sia in caso di perdita del posto di lavoro sia in caso di scomparsa di colui che ha fatto richiesta di prestito.

Anche per il prestito personale, in rete avrete modo di chiedere preventivi e simulazioni di prestito in tempi assai rapidi.